Il contraente ha chiamato la data di inizio della costruzione del Nord stream-2

img

L'operatore di progetto di costruzione del Nord Stream 2 AG ha riferito che l'inizio della costruzione del Nord stream-2 è prevista per il 2018

Inizio dei lavori per la costruzione del gasdotto Nord stream-2 è prevista per il 2018. Su questo 11 marzo ha riferito il servizio stampa di operatore di progetto di costruzione del Nord Stream 2 AG.

In la società ha confermato il completamento internazionale di gara per la fornitura di tubi in acciaio di alta qualità per la costruzione di due fili di un gasdotto, secondo il quale la fornitura di tubi inizierà nel mese di settembre del corrente anno.

"L'inizio della costruzione del Nord stream-2 è prevista per l'anno 2018", si legge nel messaggio.

In precedenza il capo PAO Gazprom Alexei Miller ha detto che il progetto di costruzione del gasdotto implementano in programma fino alla fine del 2019, e la posa di tubi inizierà nel 2017.

Ricordiamo, Nord stream-2 è un avanzato progetto di un gasdotto Nord stream dalla Russia alla Germania sotto il mar Baltico, il costo da 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

Previsto che la realizzazione del progetto si occuperà di società cooperativa (SPK) New European Pipeline AG. Газпрому in ALISCAFI deterrà il 51%, la tedesca E. ON e BASF/Wintershall, l'anglo - olandese Shell e l'austriaca OMV - 10% ciascuna, francese DENGIE - 9%.

Leggi anche: Nord stream-2: media o un vero e proprio progetto di Gazprom?

Il progetto Nord stream-2 creato dopo la chiusura del progetto di gasdotto South stream, che era quello di consegnare il gas russo in Sud Europa bypassando l'Ucraina. Dopo che la commissione Europea lo ha bloccato, la Russia ha progettato un altro progetto di un gasdotto Turco flusso. Ma ha anche rotto a causa del deterioramento delle relazioni tra la Turchia e la federazione RUSSA.

Nel mese di gennaio la segreteria di Energia della comunità di cui è membro il Ucraina, ha inviato alla commissione Europea una denuncia da NAK Нафтогаз Ucraina relativamente prevista la Russia, la costruzione del gasdotto Nord stream-2, come violano la legislazione europea.

In precedenza il vice presidente della commissione Europea Energetico unione europea Maros Шефчович ha detto che la costruzione del gasdotto Nord stream 2 non è nell'interesse dell'UE. Secondo lui, l'unione europea sosterrà solo i progetti che non siano in contrasto con i principi di base di Energia dell'unione europea.

Fatta eccezione per l'Ucraina, contro il progetto apertamente schierate Polonia, Italia, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Ungheria e Slovacchia.

Alla fine del 2015, i rappresentanti di questi paesi si sono rivolti alla commissione Europea con la critica del progetto. Hanno detto che la sua costruzione può aumentare la dipendenza dell'Europa dal gas russo, allentare la sicurezza energetica dei paesi dell'Europa Centrale e dell'unione europea e destabilizzare la situazione in Ucraina.

Iscriviti al nostro account ЛІГАБізнесІнформ Twitter e Facebook: in un nastro - tutto ciò che vale la pena conoscere politica, economia, affari e finanza.